È risaputo che la cura dei capelli è un’esigenza di molti, sia donne che uomini. Per questa ragione, in commercio sono disponibili numerosi prodotti formulati allo scopo di soddisfare le esigenze più disparate, in base alle diverse tipologie di chiome o di cuoio capelluto.

Ad esempio, i prodotti che si propongono di ristrutturare e riparare la capigliatura sono molteplici, ma essi non sono tutti uguali: le fiale ristrutturanti risultano essere secondo molti la soluzione migliore. Scopriamo insieme cosa sono e come utilizzarle in modo corretto.

A cosa servono le fiale ristrutturanti per capelli?

Le fiale ristrutturanti per capelli sono utili da utilizzare quando la chioma risulta essere particolarmente danneggiata. Questo significa che i capelli appaiono secchi, sfibrati e spezzati, in quanto il loro film protettivo si è rovinato. Le cause possono essere molteplici: ad esempio,  trattamenti troppo aggressivi, un eccessivo uso della piastra o l’utilizzo di diverse tinte e colorazioni chimiche responsabili del danneggiamento del rivestimento naturale del capello.

Ed ecco che giungono in soccorso le fiale ristrutturanti per capelli: queste agiscono direttamente sui follicoli piliferi e permettono di ottenere benefici sia per quanto riguarda il cuoio capelluto che per quanto riguarda la lunghezza della chioma. Le fiale consentono di riparare la struttura dei capelli, risolvendo diverse problematiche, anche contemporaneamente. Ad esempio, esistono fiale pensate sia per prevenire la caduta dei capelli  che per contrastare i problemi di forfora.

Basate su differenti tipologie di principi attivi a seconda delle diverse esigenze, le fiale ristrutturanti per capelli possono contenere complessi vitaminici, minerali oppure cheratina e amminoacidi. Per capire se questi elementi sono adatti alla propria chioma il suggerimento è sottoporsi ad un esame del capello.

Come si usano le fiale ristrutturanti?

La modalità d’uso delle fiale ristrutturanti per capelli dipende soprattutto dalla loro tipologia: in alcuni casi, infatti, è necessario risciacquare i capelli dopo aver applicato il contenuto di una fiala. Al contrario, in altre situazioni il risciacquo è sconsigliato, in quanto non permette ai capelli di assorbire in modo ottimale tutti i principi attivi presenti all’interno della fiala.

In generale, per applicare correttamente una fiala ristrutturante sulla capigliatura è consigliato seguire una procedura specifica, composta dai seguenti passaggi:

  • agitare per bene la fiala prima del suo utilizzo;
  • detergere i capelli con uno shampoo adatto al proprio tipo di capello;
  • passare sulla chioma ancora umida l’intero contenuto della fiala;
  • fare un leggero massaggio che duri dai 3 ai 5 minuti;
  • pettinare i capelli uniformemente fino alle punte;
  • risciacquare o non risciacquare in base alla tipologia di fiala.

La fase del massaggio è particolarmente importante. Questo deve essere effettuato sempre con i polpastrelli e mai con le unghie. Consente una corretta ossigenazione della cute, permettendo l’irrorazione sanguigna del cuoio capelluto e favorendo l’assorbimento di tutti i nutrienti presenti nella fiala.

Hai bisogno di fiale ristrutturanti per capelli? Restiamo in contatto

Se quello di cui hai bisogno è idratare la tua chioma e riparare il film protettivo dei tuoi capelli, Ma-Ra è la soluzione che fa per te. Il catalogo include le fiale professionali a risciacquo STRUCTURA SOFT-LOTION, formulate con sali mineralizzanti e proteine naturali: consigliate prima e dopo la permanente, colore e decolorazione, producono un’istantanea azione ristrutturante. Inoltre, facilitano l’asciugatura a phon rendendo al tempo stesso i capelli lucidi e soffici.